file-page1Centesimino IGP  rosso

Il Centesimino è un vitigno andato perduto durante la guerra, ritrovato nella prima metà del ‘900 in un cortile faentino.
È dunque un vino tipico ed esclusivo dei colli di Faenza, nel cuore della Romagna.

Colore rosso rubino con tenui sfumature violacee
Gusto deciso ma leggermente fruttato
Odore profumi floreali che ricordano le rose e i fiori d’arancio
Vitigno Centesimino
Vinificazione con le vinacce si affina in botti d’acciaio
Gradazione 13°
Abbinamenti ideale con affettati, primi piatti saporiti, carni rosse e formaggi stagionati
Capacità 0.75 l
Servire a 18-20°C

 

Famoso IGP – biancofile-page3

Il Famoso (detto anche ‘Rambèla’ in dialetto romagnolo) è un vitigno autoctono coltivato tipicamente nelle zone di Brisighella – Mercato Saraceno – Faenza – Forlì. 
Grazie ai suoi profumi e aromi particolarmente delicati in passato veniva utilizzato anche per la coltivazione d’uva da tavola.

Colore
 giallo paglierino
Gusto fresco, morbido ed equilibrato
Odore profumi di gelsomino e biancospino
Vitigno Famoso
Vinificazione si affina in botti d’acciaio
Gradazione 13°
Abbinamenti ideale con tutti i tipi di primi piatti, pesce, carni bianche e formaggi freschi
Capacità 0.75 l
Servire a 10-13°C

 

Sfumetto  – bianco frizzantefile-page1

Si presenta come uno spumantino bianco frizzante molto delicato e ideale per accompagnare aperitivi e piatti tipici romagnoli come piadina, affettati e squacquerone.
Elaborato e fermentato da vitigni di Pinot bianco dell’area collinare faentina e successivamente spumantizzato in autoclave.

Colore giallo paglierino tenue
Gusto molto fresco e fruttato, dal sapore mineralizzato
Odore delicato e gradevole
Vitigno Pinot bianco, Chardonnay
Vinificazione affinato in botti d’acciaio e spumantizzato in autoclave
Gradazione 11.5°
Abbinamenti ideale con aperitivi, piatti delicati, pesce e crostacei
Capacità 0.75 l
Servire a 12-14°C

 

file-page2Albana passito DOCG – passito

L’albana passito di Romagna è uno dei più antichi e apprezzati vini tipicamente romagnoli.
Coltivato sin dal V secolo d.C. rimane ancora oggi uno dei migliori passiti, dalla dolcezza intensa e dal sapore vellutato.
Veniva allora e viene tutt’oggi considerato uno dei vini autoctoni di maggior pregio.

Colore giallo dorato con riflessi ambrati
Gusto intenso, vellutato, dolce con sfumature mielate
Odore profumo di fiori d’acacia, agrumi e albicocca
Vitigno Albana
Vinificazione appassimento dell’uva e successiva raffinazione e invecchiamento in barrique
Gradazione 14°
Abbinamenti ideale con pasticceria, dolci, crostate e formaggi saporiti o speziati
Capacità 0.5 l
Servire a 10-12°C

Sommelier su di noi

 

http://www.ilpizzicodelgallo.it/2017/07/25/re-merovingio-e-maggiordomo-di-palazzo/

http://www.ilpizzicodelgallo.it/2017/10/27/se-tutto-valesse-un-centesimino/

Faenza, Emilia-Romagna